Area Clienti
E-mail
Password
 
Non ricordi la password?
CLICCA QUI!
Registrazione
Se non sei ancora registrato, clicca sulla freccia per poter effettuare la registrazione.
Registrati
 
 
SERVIZI  
 
INPS: previdenza ed assistenza per i lavoratori rumeni e bulgari
L'INPS ha fissato un decreto che regola e tutela i lavoratori rumeni e bulgari. Va seguito il criterio comunitario anti-cumulo. Ciò significa che: a) il trattamento di pensione è erogato in Italia o nel paese di origine; b) in caso di simultaneità di più diritti per i propri familiari (assegni, ecc.), l'onere delle prestazioni spetta allo Stato nel quale il diritto deriva da attività lavorativa, rispetto a quello in cui il diritto derivi dalla titolarità di una pensione. Quindi, se il neo comunitario lavora in Italia è l'INPS che paga gli assegni familiari; c) il diritto che deriva dalla titolarità della pensione prevale su quello che trae fondamento dalla semplice residenza; d) nel caso in cui vengano chiesti assegni familiari per coniugi e figli residenti nel paese di origine, occorre accertare se esiste il diritto agli assegni familiari in base alla legislazione dello stato di provenienza.

<< vai all'elenco deli servizi

Home | Servizi | Notizie | FAQ | Scadenze | Link Utili | Contatti